L’Antitrust multa Enel e Acea: hanno abusato della loro posizione per impedire agli utenti regolati di passare alla concorrenza

175

Cala una mazzata su Enel e Acea. Al termine di un procedimento per abuso di posizione dominante avviato nel maggio 2017 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato l’ex monopolista elettrico per oltre  93 milioni e la multiutility del Comune di Roma per oltre 16 milioni. Su A2a, anch’essa finita sotto indagine con la stessa accusa, l’Antitrust non ha riscontrato “elementi probatori sufficienti per accertare l’infrazione”.

L’accusa nei confronti di Enel e Acea è di avere abusato della loro posizione di forza nella vendita dell’elettricità “per realizzare una dichiarata politica di ‘traghettamento’ della clientela già rifornita a condizioni regolate verso contratti a mercato libero”.

Che l’Autorità per la Concorrenza stesse per concludere l’inchiesta con un verdetto sfavorevole a Enel, Powernews lo aveva scritto intorno alla metà di agosto 2018 dedicando alla vicenda una serie di articoli.

Gli esposti che avevano messo in moto il procedimento erano stati presentati da diverse società. Quello contro Enel era stato firmato da Green Network e da Aiget,  un’associazione di una cinquantina tra grossisti e trader di energia, quello contro Acea dalla stessa Aiget e quello contro A2a da Edison Energia.

L’Antirtust ha stabilito, grazie alle indagini del nucleo speciale distaccato della Guardia di Finanza, che Enel e Acea hanno fatto ricorso a pratiche commerciali scorrette servendosi di informazioni sensibili sugli utenti del servizio a maggior tutela per indurli a passare al mercato libero. Entrambe le società hanno fatto leva sui vantaggi derivanti dall’essere imprese verticalmente integrate e sulla forza dei rispettivi marchi per proporre alla clientela offerte commerciali apparentemente vantaggiose. L’abolizione del servizio di maggior tutela è stata fissata per il 2020 e le condotte abusive di Enel e Acea hanno avuto “l’effetto di sottrarre illegittimamente” alla concorrenza la clientela tutelata per impedirle di passare ad altri  fornitori sul libero mercato.

5/5 (3 Reviews)

© Riproduzione riservata.