Il gruppo EPH rileva due impianti a biomasse per complessivi 73 MW

54

Il Gruppo EPH (Energetický a průmyslový holding) ha completato oggi l’acquisizione delle centrali calabresi a biomasse di Biomasse Italia e Biomasse Crotone, da Api Nova Energia Srl (50%) e Bioenergie Spa (50%), partecipata dal fondo di private equity Equinox, per complessivi 73 MW diventando così il Gruppo più importante in Italia nel settore della produzione di energia elettrica rinnovabile da biomasse solide.

L’accordo preliminare era stato firmato lo scorso 20 ottobre.

Biomasse Italia con l’impianto di Strongoli (UP_STRONGOLI_1) da 46 MW ha iniziato la produzione nel 2003 mentre quella dell’impianto di Biomasse Crotone (UP_CROTONE2_1) da 27 MW è cominciata nel 2001.

Attualmente entrambi gli impianti sono dispacciati da API Nova Energia

© Riproduzione riservata.